Mediterranean Digital Humanities Lab

Uno spazio di sperimentazione, elaborazione e contaminazione
tra informatica e scienze storico-sociali

Il Mediterranean Digital Humanities Lab è un’infrastruttura di ricerca interdisciplinare dell’Istituto di Studi sul Mediterraneo (CNR - ISMed), il cui scopo principale è quello di sviluppare ulteriormente il potenziale dei progetti scientifici portati avanti dall'Istituto e dai suoi numerosi partner.
Facendo proprie le più recenti istanze della cosiddetta “informatica umanistica”, il laboratorio intende promuovere la ricerca e la diffusione di nuove metodologie, nonché l’adozione di nuovi approcci tecnologici e standard di interscambio dati, che possano adeguatamente supportare i diversi progetti di ricerca nella gestione della complessità e della multiforme varietà delle informazioni su cui costruire una moderna narrazione storica.
È in questo spazio condiviso che trova luogo la discussione e la rielaborazione dei più diffusi approcci formali in ambito dell’informatica umanistica: dal Data Mining al Machine Learning, dal Natural Language Processing ai processi di Social Network Analysis, dai sistemi di raccolta e gestione di informazioni di natura spaziale (GIS o “Historical-GIS”) alla costituzione di grandi repositories digitali per il trattamento di fonti testuali (digital epigraphy/philology). Parallelamente, il MDHLab intende avvalersi delle straordinarie possibilità di disseminazione della ricerca offerte dai nuovi media, e dalle piattaforme web-based in generale, e dall’impiego di standard condivisi come i Linked Open Data.

Responsabili: Giovanni Canitano, Francesco Di Filippo


Projects